Itinerari di Terra

La Grande Laguna che ospita avifauna stanziale, La montagna con la punta principale di Monte Nieddue e Cascate naturali

Data:
17 Maggio 2020
Immagine non trovata

Monte Nieddu.
Raggiungibile dalla frazione di Buddittogliu in direzione Aresula, il monte si presta alla visita degli appassionati di trekking e per gli amanti della mountain bike. Il percorso di circa 15 km, si svolge sulla strada in terra battuta (con alcuni tratti in cemento) fino alla punta della vedetta per poi proseguire sul versante opposto che riporta al punto di partenza, l’escursione può essere svolta anche sull’antica via delle carbonaie, dove si incontrano le piazzole ancora annerite dopo più di un secolo, in sentieri in pietra granitica adatti ai carri dell’epoca. Per la difficoltà di alcuni tratti in forte pendenza e per la fitta vegetazione, suggeriamo di praticare questo tipo di attività sportiva utilizzando attrezzatura idonea e in presenza delle guide escursionistiche presenti nel territorio.  
Per i percorsi suggeriamo un abbigliamento adatto alle escursioni a piedi: scarpe comode e già usate, cappellino per il sole, t-shirt o camicia in cotone; ricordarsi inoltre di portare con sé almeno una bottiglietta d’acqua e di non gettare rifiuti o mozziconi di sigaretta.

Rio Pitrisconi

I Rio Pitrisconi ha scavato nei millenni il duro granito di Monte Nieddu ( 970 mt), creando vasche naturali , piccoli laghetti nascosti tra la vegetazione ed una cascata che, soprattutto dopo le piogge, si getta da un dirupo spettacolare. E’ una delle mete preferite da chi ama il Canyoning ed il trekking o più semplicemente una passeggiata fuori dai classici schemi della vacanza al mare.

La Peschiera. 
Se vuoi avvalerti di una struttura organizzata, scopri il sentiero natura “La Pischera” (la peschiera) con il supporto di competenti guide naturalistiche che ti accompagneranno alla scoperta della macchia mediterranea, degli uccelli migratori e dei sistemi di pesca tradizionali ed impianti di pesca sommersa praticati nello stagno dai pescatori locali.  
Si parte dall’ingresso della Pischéra: si tratta di un percorso ad anello delimitato da una staccionata all’interno di un boschetto di circa 1,5 km; lungo il percorso si trovano cartelli segnalatori informativi che danno indicazioni circa la flora e la fauna del percorso.

La Laguna. 
Il percorso ha come unico ingresso l’imbocco alla spiaggia La Cinta adiacente al grande parcheggio e si snoda lungo la zona retrodunale della stessa spiaggia per tutta la sua lunghezza (di circa 3 km, quindi ricordatevi che dovrete anche tornare indietro), in un sentiero costeggiato da macchie di lentisco, canne, pungitopo, mirto, rosmarino, piante di ginepro sabina e tamerici. Lo sbocco al mare delle acque lagunari, detto La Foca, è il limite a nord della spiaggia dal quale poi si riscende. 
È possibile visitare la laguna di San Teodoro anche con il battello “LIANTI”. L’Associazione Orizzonti di Gallura organizza escursioni nelle acque della laguna, alla scoperta di un suggestivo angolo di territorio, tra rocce forgiate dal vento e voli di gabbiani, cormorani aironi e fenicotteri rosa. Una vista unica e inusuale delle rive dello stagno. 

Belvedere Coda Cavallo

Un luogo dove cielo e mare si uniscono e dal quale la spettacolare isola di Tavolara può essere ammirata insieme agli isolotti di Molara e Molarotto.
Da qui in una sola occhiata gran parte della costa di San Teodoro, le sue spiagge e calette possono essere abbracciate.
All’alba tutto diventa rosso fuoco, ed al tramonto Tavolara si tinge di rosa.

Ultimo aggiornamento

Sabato 30 Maggio 2020

Vedi i percorsi

Immagine non trovata
Monte Nieddu

Ideale per gli amanti del trekking e della mountain bik

Leggi di più
Immagine non trovata
Rio Pitrisconi
Leggi di più
Immagine non trovata
La laguna

Tra mare e stagno

Leggi di più
Immagine non trovata
La Peschiera

Il percorso a nord

Leggi di più
Immagine non trovata
Belvedere Coda Cavallo
Leggi di più